Home
Gruppo Speleologico Sacile

Montenegro Luglio 2011


(report di Valeriana Mancinelli)

Nel periodo dal 2 al 15 Luglio 2011, diciassette persone appartenenti a otto differenti Gruppi speleologici italiani (Gruppo Speleo Sacile, Unione Speleologica Pordenonese, Gruppo Speleo Casola Valsenio, Gruppo Speleologico Urbinate, Gruppo Speleo Città di Castello, Circolo Speleologico Romano, Associazione Speleologi Molisani e Gruppo Speleogico Reggio Emilia) si sono avventurati sulle Prokletije Mountains, Alpi Dinariche del Montenegro.

E' il terzo anno che gli speleologi italiani battono questa zona, che è stata fino ad ora esplorata solo dai polacchi e dagli italiani .

Anche le cime alpinistiche sono ancora in parte sconosciute.

La zona si trova sul confine con l’Albania, i villaggi più vicini sono quelli di Vusanje e Gusinje e la capitale Podgorica si trova a circa 63 Km di distanza (almeno 5 h di macchina).

La zona è molto selvaggia e non ci sono sentieri di avvicinamento di alcun tipo.

Durante il campo sono state rivisitate le principali cavità esplorate negli anni precedenti (Mazza di Delia approfondita fino a circa -200, dove una ennesima strettoia dovrebbe dare su un pozzetto di 5 metri non sceso e l’Ombra che si sviluppa fino alla profondità di circa -250 m), che purtroppo non hanno dato i risultati attesi.

Sono stati scesi in compenso una quarantina di ingressi nuovi di cui alcuni interessanti come Alito del Ghirosauro (mini 'complesso' con 4 ingressi, 115 metri circa di profondità per circa 600 metri di sviluppo) e Duo Cream (con il solito nevaio interno e che arriva a circa -70 m), inoltre sono state perlustrate le zone alte fino al confine albanese (molto promettenti).

Ci sono ancora molti pozzi da scendere e stiamo valutando se ripetere una ulteriore spedizione o se dedicarci a nuove zone completamente inesplorate.